Musica

La “musica celtica” è un’etichetta più che una realtà musicale definita e definibile. Senza dubbio avrebbe più senso parlare di musica (o meglio “musiche”) dei Paesi di area celtica.  Il grande ombrello della musica celtica serve a rendere accomunabili e riconoscibili al grande pubblico le musiche tradizionali (e le loro evoluzioni moderne) di molti paesi europei.
Tuttavia senza questo grande ombrello sarebbe impossibile dare a queste musiche un’identità comprensibile. Al di là delle evidenti differenze musicali, le contaminazioni fra musica bretone, irlandese  e scozzese (per parlare solo dei tre principali rami) sono evidenti ed innegabili, al punto che lo stesso repertorio è parzialmente condiviso. Ma quello che marchia a fuoco la musica celtica (in generale) è la sensazione su cui si struttura, che è un costante alternarsi di allegre danze e malinconici sospiri, canti di gioia e arie lamentose, sempre alla ricerca dell’espressione massima del sentimento romantico e nostalgico che pervade l’anima celtica europea.

Questo articolo potrebbe esserti sfuggito ...

Crwth, stråkharpa, tallharpa, jouhikko

In numerose tradizioni musicali nord-europee è ancor oggi presente, in forme che poco differiscono fra loro, uno degli strumenti a corda più antichi d’Europa: la lira ad arco. Troviamo varianti locali di questa, fra gli altri, in Galles, dove porta il nome di crwth (esportata anche in Irlanda, dove viene definita cruith), in Svezia (stråkharpa, anche … More Crwth, stråkharpa, tallharpa, jouhikko

0 comments
CELTICPEDIA
[do_widget id=recent-posts-widget-with-thumbnails-8]