La corona del re Nominoe

Fonte: ar Gedour, blog di attualità culturali e spirituali in Bretagna, Barzaz Breizh, Wikipedia ( che riassume M.Morin e altri storici della Bretagna) Gli archeologi hanno ritrovato, durante degli scavi in un’antica cappella nei pressi di Pontivy (Morbihan), un tesoro di epoca carolingia, tra cui una magnifica corona che, secondo le prime informazioni raccolte, potrebbe … More La corona del re Nominoe

Ritrovamenti Etruschi nella Francia centro-settentrionale

Dalla terza all’ultima fase dell’età del Bronzo finale (1.650-1.200 a.C.) fino all’inizio dell’età del Ferro (950-309a.C. circa), le zone che si trovano a nord-ovest della Gallia mediterranea fanno parte della sfera culturale atlantica e sono in contatto con la sfera Hallstattiana (o nord alpina) a est, e la sfera culturale Gallo-iberica a sud. A differenza … More Ritrovamenti Etruschi nella Francia centro-settentrionale

Chiusi, Brenno e il saccheggio celtico di Roma

Da tempo nella Pianura Padana si erano venute ad insediare popolazioni celtiche provenienti da oltralpe: Salassi, Insubri, Cenomani, Lepontini, Lingoni, Boi e Senoni… per i romani erano tutti “Galli”. Si erano, tra l’altro, fuse con le popolazioni celtiche autoctone dell’area di Golasecca (che avevano radici lontane, nelle genti della cultura protogolasecchiana di Canegrate, e dunque molto … More Chiusi, Brenno e il saccheggio celtico di Roma

Indoeuropeo: 5 – Aspetti culturali non linguistici / I parte

1 – Dalla lingua ai popoli2 – Il problema delle origini3 – Ipotesi sulle origini4 – Il quadro complessivo alla luce dei dati etnici e linguistici5 – Aspetti culturali non linguistici e relative comparazioni linguistiche6 – Classificazione delle lingue Indoeuropee7 – Cronologia8 – Riferimenti 5 – Aspetti culturali non linguistici e relative comparazioni linguistiche   L’aspetto culturale predominante … More Indoeuropeo: 5 – Aspetti culturali non linguistici / I parte

The Great Famine

Nell’ autunno del 1845 l’Irlanda superava gli 8 milioni di abitanti. Molti di loro vivevano in assoluta povertà e si guadagnavano a malapena da vivere con piccoli appezzamenti di terreno. La fame non era una novità per le famiglie contadine: le patate erano l’ortaggio più coltivato e, più di una volta, grandi parti dei raccolti … More The Great Famine

Europa (prima parte)

Premessa Vi è un certo orientamento di pensiero diffuso in particolare fra storici dell’arte, orientalisti (ovviamente), storici delle religioni e altri ancora, secondo il quale qualsiasi importante invenzione materiale o qualunque avanzamento culturale e spirituale avvenuto in Europa negli ultimi cinque o sei millenni sarebbe dovuto ad un’influenza civilizzatrice di qualche genere proveniente da oriente. … More Europa (prima parte)

San Patrizio: le preghiere

Premessa: dagli eremiti ai monaci “L’Irlanda rappresenta un caso eccezionale nella storia della religione, essendo l’unica terra in cui il cristianesimo venne introdotto senza spargimento di sangue. Non esistono martiri irlandesi (almeno fino al 1600)”, così alla fine del quinto secolo e nei primi anni del sesto, gli irlandesi “trovarono una soluzione, da loro definita … More San Patrizio: le preghiere

San Patrizio di Armagh, patrono d’Irlanda

San Patrizio, Patricius Magonus Sucatus, è il santo patrono d’Irlanda e viene festeggiato nella sua patria adottiva (di nascita era infatti scozzese), e ovunque ci sia una comunità irlandese, il 17 Marzo. È una di quelle figure quasi mitiche che ha segnato i destini culturali e ideali dell’Europa: i monaci dei paesi celtici, e gli irlandesi in particolare, … More San Patrizio di Armagh, patrono d’Irlanda

Il “Murus gallicus”

I Celti fortificavano alcune ”città” con una particolare tipo di muro detto Murus gallicus ampiamente descritto da Cesare (vedi sotto) questo tipo di fortificazione è documentata da scavi archeologici soprattutto in Francia (oltre 20 esemplari), in Svizzera, in Belgio e in alcune zone delle Isole Britanniche. Il Murus gallicus era in sostanza un terrapieno dello spessore di alcuni metri, consolidato al suo interno da una … More Il “Murus gallicus”