I Quattro Tesori d’Irlanda

I Quattro Tesori d’Irlanda (In alcune versioni Gioielli o Reliquie d’Irlanda) sono quattro oggetti magici che i mitici Tuatha Dé Danann avrebbero portato con loro durante l’invasione dell’Irlanda (e lì sarebbero ancora). Secondo il Libro delle Invasioni d’Irlanda (XI sec.), i Tuatha Dé Danann sarebbero originari delle isole “a Nord del Mondo”, dove avrebbero imparato la magia … More I Quattro Tesori d’Irlanda

Emian

BIOGRAFIADalla Cultura dell’area Celtica a quella del Nord Europa, passando per Ballate Medievali e Canti Sciamanici: la musica degli EMIAN è una sintesi tra linguaggi folk nordeuropei e mediterranei, un’ammaliante canto che rapisce lo spettatore, accompagnandolo su cime innevate, in boschi incantati e lungo fiordi scandinavi, per ritrovare, infine, nell’io più profondo, un sentore arcaico … More Emian

Il Bastone Druidico: simbolo di potere e saggezza

Il Bastone magico di Gandalf, lo stregone che ha un ruolo centrale nel Signore degli Anelli e che è una sorta di alter ego del Mago Merlino, ha conquistato l’immaginario di moltissime persone; ma quale risvolto presenta questo oggetto così suggestivo nella tradizione celtica? Occorre dire che si tratta sicuramente di un oggetto che a pieno diritto … More Il Bastone Druidico: simbolo di potere e saggezza

San Patrizio di Armagh, patrono d’Irlanda

San Patrizio, Patricius Magonus Sucatus, è il santo patrono d’Irlanda e viene festeggiato nella sua patria adottiva (di nascita era infatti scozzese), e ovunque ci sia una comunità irlandese, il 17 Marzo. È una di quelle figure quasi mitiche che ha segnato i destini culturali e ideali dell’Europa: i monaci dei paesi celtici, e gli irlandesi in particolare, … More San Patrizio di Armagh, patrono d’Irlanda

Il “Murus gallicus”

I Celti fortificavano alcune ”città” con una particolare tipo di muro detto Murus gallicus ampiamente descritto da Cesare (vedi sotto) questo tipo di fortificazione è documentata da scavi archeologici soprattutto in Francia (oltre 20 esemplari), in Svizzera, in Belgio e in alcune zone delle Isole Britanniche. Il Murus gallicus era in sostanza un terrapieno dello spessore di alcuni metri, consolidato al suo interno da una … More Il “Murus gallicus”

Storia della cornamusa scozzese – parte 2

Da Culloden ai giorni nostri Nella prima parte di questo speciale dedicato alla storia della cornamusa scozzese abbiamo visto come l’utilizzo di questo strumento sia stato bandito in Scozia per alcuni decenni, dopo l’esito disastroso dell’ultima insurrezione giacobita stroncata nel sangue sul campo di battaglia di Culloden Moor. Nel 1781, dopo tanto tempo, venne finalmente … More Storia della cornamusa scozzese – parte 2

Patrick O’Brien: il piper cieco di Limerick

Ci sono vite sconosciute, spesso trascorse nella miseria e nell’indigenza, ma dedicate a donare musica al mondo. È il caso di Patrick O’Brien (Padraig O’Briain), il cui viso ci è giunto soltanto grazie alla curiosità di un pittore di Limerick. Padraig non ci ha lasciato registrazioni, canzoni o spartiti, ma il suo ritratto ci trasmette … More Patrick O’Brien: il piper cieco di Limerick

Le pedine vichinghe di Lewis: scacchi o hnefatafl?

Il 2 Aprile 1831, uno sconosciuto mercante di Stornoway, Roderick Pirie (o Captain Ryrie o Ririe, l’identità è a tutt’oggi incerta), decise di mettere in mostra a Edimburgo la sua meravigliosa collezione di pedine medievali, rinvenute, a suo dire, presso la baia di Uig, sull’isola di Lewis, sepolte sotto 2 metri di sabbia. Scolpite in preziosa zanna di tricheco … More Le pedine vichinghe di Lewis: scacchi o hnefatafl?

Etruschi e Celti della Gallia meridionale – parte 2

L’importanza dei traffici etruschi verso le popolazioni celtiche nel sud della Gallia non è palesata soltanto dai ritrovamenti terrestri, legati alle necropoli o alle fondazioni di antichi siti poi abbandonati, ma anche – e forse soprattutto – dalle scoperte sottomarine che si sono succedute nel corso del tempo (specialmente dal 1950 in poi). Il commercio … More Etruschi e Celti della Gallia meridionale – parte 2